Il CEO di Uber invita a indagare sulle richieste di molestie sessuali

Anonim

Il CEO di Uber, Travis Kalanick, ha detto che la società aprirà una "inchiesta urgente" dopo che un ex ingegnere ha scritto un lungo post sul blog che descrive molestie sessuali sistemiche al servizio di cavalcata di San Francisco, che ha definito "un'organizzazione in completo caos inesorabile. "

In un post molto condiviso su Twitter, l'ingegnere, Susan Fowler, racconta di essere apertamente proposta per il sesso dal suo manager durante il suo primo giorno nella sua squadra. Il manager, ha detto, non è mai stato punito perché i superiori lo hanno giudicato un "high performer", dicendole che non si sentivano a proprio agio nel punirlo per un primo reato. Le hanno detto che "probabilmente è solo un errore innocente da parte sua".

Ma in seguito conversazioni con colleghi di sesso femminile, ha detto, hanno rivelato che avevano riferito lo stesso manager e che gli era stato anche detto che era il suo "primo reato". I reclami su altri supervisori, ha detto, sono stati ignorati allo stesso modo.

Chicago incarica l'ex dirigente di Uber David Plouffe di $ 90.000 per lobby lobbistica

"Dopo tutto, abbiamo rinunciato a Uber (Risorse umane) e ai nostri manager", scrive.

Fowler racconta anche di essere passato per promozioni e sviluppo professionale a causa della sua denuncia. In un caso, è diventata non idonea per un programma di laurea in informatica per la Stanford University sponsorizzato da Uber, dopo che i supervisori hanno misteriosamente abbassato i punteggi delle prestazioni lavorative.

Alla fine il supervisore ha lasciato la compagnia - suggerisce di essere stato licenziato, ma ha detto che una "guerra politica dei troni" è imperversata tra i vertici del management, con la conseguenza di progetti abbandonati, priorità mutevoli, bassa produttività e costante minaccia di nuovi progetti con scadenze impossibili.

L'account di Fowler potrebbe ulteriormente danneggiare l'immagine pubblica di Uber, un servizio popolare che ha già subito l'ira di manifestanti anti-Trump arrabbiati il ​​mese scorso quando ha abbassato i prezzi per le corse dall'aeroporto internazionale John F. Kennedy di New York durante i conducenti di taxi ' boicottare. I tassisti stavano usando l'azione per esprimere la loro opposizione al divieto di viaggio del Presidente Trump.

La mossa - così come l'annuncio di dicembre di Trump che Kalanick si stava unendo al suo consiglio consultivo economico - ha spinto molti utenti a cancellare l'app di Uber dai loro smartphone. Kalanick all'inizio di questo mese ha detto che stava lasciando il consiglio.

Domenica scorsa, ha twittato di aver incaricato il capo delle risorse umane della compagnia di condurre un'indagine urgente sul conto di Fowler. "Ciò che è descritto qui è aberrante e contro tutto ciò in cui crediamo", ha detto.

In una dichiarazione inviata per e-mail, Kalanick ha aggiunto: "Cerchiamo di rendere Uber un posto di lavoro giusto per tutti e non ci può essere assolutamente posto per questo tipo di comportamento a Uber - e chiunque si comporti in questo modo o pensa che questo sia OK verrà licenziato. "

Ho appena parlato con Travis e come rappresentante del Consiglio di Uber lavorerò con Liane per condurre un'indagine indipendente completa a partire da adesso. 1/2

- Arianna Huffington (@ariannahuff) 20 febbraio 2017

Arianna Huffington, membro del consiglio di amministrazione di Uber, ha detto che ha parlato con Kalanick domenica e collaborerà con la compagnia per condurre "un'indagine indipendente e completa".

Nel suo blog, Fowler definisce le sue difficoltà a Uber "una storia strana, affascinante e leggermente terrificante". Racconta anche uno strano incidente in cui la compagnia ha ordinato giacche di pelle per ingegneri nel suo dipartimento, ma un supervisore le ha detto che le donne del dipartimento non le avrebbero ricevute perché non ce n'erano abbastanza per giustificare l'ordine. Perché c'erano così poche donne, scrive, che la compagnia non poteva ottenere uno sconto alla rinfusa per le taglie femminili.

"Ci è stato detto che se volevamo giacche di pelle, noi donne dovevamo trovare giacche che fossero allo stesso prezzo del prezzo per ordine di massa delle giacche da uomo", scrive.

Da allora Fowler ha lasciato Uber, ma nel suo post, osserva che la percentuale di ingegneri donne nel suo dipartimento è scesa da oltre il 25% a meno del 6% nell'anno in cui l'ha vissuta. "Le donne stavano trasferendo fuori dall'organizzazione, e quelli che non potevano trasferirsi stavano smettendo o preparandosi a smettere. C'erano due ragioni principali per questo: c'era il caos organizzativo, e c'era anche il sessismo all'interno dell'organizzazione ".

Uber assume un esperto della NASA per aiutare a sviluppare macchine volanti

Osserva che quando ha chiesto a un regista la tendenza, "la sua risposta è stata, in poche parole, che le donne di Uber avevano solo bisogno di farsi avanti ed essere ingegneri migliori".

Nel suo ultimo giorno a Uber, Fowler ha calcolato: "Su oltre 150 ingegneri nei team di ingegneria dell'affidabilità del sito, solo il 3% erano donne".