Il consiglio di Tesla sostiene il piano sbalorditivo del CEO Elon Musk di considerare la possibilità di diventare privato

Anonim

Il consiglio di amministrazione di Tesla ha confermato mercoledì che potrebbe autorizzare un piano per trasformare la casa automobilistica quotata in una società privata.

L'annuncio è arrivato meno di un giorno dopo che il CEO Elon Musk ha sbalordito gli investitori con una serie di tweet che rivelano che vuole che la compagnia diventi privata.

Il consiglio ha detto che Musk ha lanciato una discussione privata sulla possibilità la scorsa settimana.

"Questo ha incluso la discussione su come essere privati ​​potrebbe meglio servire gli interessi a lungo termine di Tesla, e anche indirizzato i finanziamenti per questo a verificarsi", hanno detto in una dichiarazione sei membri del consiglio di amministrazione. "Il consiglio di amministrazione si è riunito diverse volte nell'ultima settimana e sta prendendo gli opportuni provvedimenti per valutarlo."

I membri del consiglio dei produttori di veicoli elettrici che hanno firmato la dichiarazione erano Brad Buss, Robyn Denholm, Ira Ehrenpreis, Antonio Gracias, Linda Johnson Rice e James Murdoch.

Il membro del consiglio di Tesla, Kimbal Musk, fratello di Elon, si è ricusato come membro non indipendente. Steve Jurvetson, membro del consiglio di Tesla, è in licenza e non ha firmato la dichiarazione.

Mike Ramsey, un analista del settore automobilistico per Gartner, ha affermato che non è sorprendente che il consiglio di amministrazione stia collaborando con Musk.

"In sostanza questa scheda è stata a contatto con Elon per molto tempo", ha detto Ramsey in una e-mail. "Mentre ci sono alcuni registi" indipendenti ", molti sono amici di lunga data, amici intimi e investitori precoci, ma non prevedo che il consiglio respingerà i suoi desideri".

VICINO

Il CEO di Tesla, Elon Musk, sta considerando di condurre un acquisto del produttore di auto elettriche in una mossa sbalorditiva che finirebbe gli otto anni di storia della società anticonformista nel mercato azionario. (7 agosto)

Musk ha detto in una e-mail ai dipendenti di Tesla Martedì che crede che diventare privato sia "il miglior percorso da seguire".

"Come azienda pubblica, siamo soggetti a oscillazioni selvagge nel nostro prezzo delle azioni che può essere una grande distrazione per tutti coloro che lavorano in Tesla, tutti azionisti." Essere pubblico ci sottopone anche al ciclo di utili trimestrali che esercita un'enorme pressione su Tesla per prendere decisioni che potrebbero essere giuste per un dato trimestre, ma non necessariamente giuste per il lungo termine ", ha scritto.

"Infine, essendo lo stock più corto nella storia del mercato azionario, essere pubblico significa che ci sono un gran numero di persone che hanno l'incentivo ad attaccare la compagnia".

Musk propose un accordo go-private a $ 420 per azione, dicendo che aveva messo in fila i finanziamenti per farlo accadere. Le azioni della società sono balzate all'11, 9% martedì dopo la notizia e sono calate del 2, 4% mercoledì per chiudere a $ 370, 34.

Il piano per diventare potenzialmente privato è probabilmente "serio e genuino", ha scritto l'analista di Evercore ISI George Galliers.

Ma è ragionevole?

Forse se consentisse alla compagnia di evitare quello che Galliers chiamava "breve termine", un'afflizione causava alle società quotate in borsa la priorità dei profitti trimestrali a scapito dei piani a lungo termine.

"Più in generale, se Tesla ha attratto un investitore strategico che è disposto a non solo aiutare a portare l'azienda in privato, ma anche a fornire finanziamenti materiali in futuro, dovrebbe consentire all'azienda di eseguire e muoversi più velocemente mentre cerca di completare la sua missione di movimento il mondo a un futuro solare elettrico ", ha scritto Galliers.