Sprint per acquisire quota nel servizio musicale Tidal

Anonim

Sprint acquisirà una quota del 33% in Tidal, il servizio di streaming musicale di proprietà del rap mogul Jay Z, il vettore wireless annunciato lunedì.

L'accordo fa parte di una partnership tra le due società in cui i clienti Sprint riceveranno contenuti esclusivi per i clienti che aderiscono a Tidal. Sprint non ha detto quando l'acquisizione sarebbe stata completata.

"La passione e la dedizione che questi artisti-proprietari portano ai fan consentiranno a Sprint di offrire ai nuovi ed esistenti clienti l'accesso a contenuti esclusivi e esperienze di intrattenimento in un modo che nessun altro servizio può", ha dichiarato il CEO di Sprint Marcelo Claure in una nota.

1 / Grandi notizie di partnership! Oggi @Sprint sta acquisendo il 33% di @TIDALHiFi //t.co/hlRu82JG7Dpic.twitter.com/mmTe648FiR

- MarceloClaure (@marceloclaure), 23 gennaio 2017

Sprint dice che i proprietari di artisti che gestiscono Tidal continueranno a gestire il servizio di streaming musicale come prima. Gli artisti coinvolti nell'iniziativa, tra cui Alicia Keys, Kanye West e Madonna, hanno ciascuno il 3% del capitale sociale in Tidal, mentre Jay Z possiede il resto.

Il servizio ha ospitato diversi album in esclusiva prima di raggiungere altre piattaforme di streaming, come l'album Beyoncé Lemonade pubblicato lo scorso anno.

Sprint afferma che ulteriori dettagli sulle offerte esclusive di Tidal saranno presto annunciati.

Faremo grandi cose con @Sprint e non vediamo l'ora di condividere le nostre esperienze esclusive con i loro 45 milioni di clienti. //t.co/NFRCLgrneLpic.twitter.com/Szffu8W12W

- TIDAL (@TIDALHiFi), 23 gennaio 2017

Sprint si unisce ad altri operatori wireless che cercano offerte e acquisizioni di contenuti esclusivi per attirare nuovi clienti wireless. Dopo l'acquisizione di DirecTV, AT & T offre pacchetti che includono piani wireless con accesso mobile alla programmazione DirecTV. Nel frattempo, Verizon vanta partnership in streaming con campionati sportivi tra cui NBA e NFL.

Nonostante le esclusive degli artisti, Tidal ha faticato a tenere il passo con i rivali più grandi tra cui Apple Music e Spotify. L'anno scorso, Jay Z ha intentato una causa contro i precedenti proprietari di Tidal, dichiarando di aver gonfiato i numeri degli abbonati.

L'estate scorsa, Tidal è stata oggetto di voci di acquisizione in seguito a un rapporto che Apple avrebbe raccolto il servizio musicale per sostenere Apple Music.