Aumenta: il sondaggio mostra che il 52% dei lavoratori non ne ha ricevuto uno nell'ultimo anno

Anonim

Più della metà degli americani non ha avuto un aumento salariale negli ultimi 12 mesi, un nuovo sondaggio rileva, nonostante uno stretto mercato del lavoro che rende più difficile per i datori di lavoro trovare lavoratori.

Ma i dipendenti con più istruzione e redditi più alti hanno maggiori probabilità di ottenere un aumento, mostra il sondaggio Bankrate.com.

Secondo il sondaggio telefonico di 1.009 intervistati condotto il 1-5 novembre, il 52% degli intervistati non ha visto il proprio stipendio spostarsi nell'ultimo anno.

Il 30% ha ottenuto un aumento al lavoro attuale, il 10% ha ottenuto un lavoro migliore e l'8% ha ottenuto entrambi nei 12 mesi. Pertanto, un totale del 48% degli intervistati ha visto aumentare i propri salari sul posto di lavoro corrente o cambiando lavoro.

Un analogo sondaggio Bankrate dello scorso anno ha prodotto risultati paragonabili, con una stagnazione delle retribuzioni per il 50% dei lavoratori e un aumento del 48%.

"Mentre l'economia continua a migliorare, è deludente che gli stipendi degli americani non lo siano, afferma il capo analista finanziario di Bankrate, Greg McBride.

Gli aumenti salariali annuali per tutti gli americani hanno una media di circa il 2, 5% negli ultimi due anni, rispetto al 2, 2% precedente, mostrano i dati del Dipartimento del Lavoro. Ma i risultati del sondaggio Bankrate suggeriscono che circa la metà di tutti i lavoratori compensa aumenti più consistenti, in media, mentre l'altra metà si accontenta di salari fissi, almeno su base annua. Secondo McBride, i risultati potrebbero significare che un tipico lavoratore riceve un aumento ogni due anni.

Quelli con più abilità stanno raccogliendo ricompense più grandi. Solo il 26% dei lavoratori con un diploma di scuola superiore o meno ha visto i loro guadagni crescere negli attuali datori di lavoro nell'ultimo anno, contro il 36% dei laureati. E solo il 17% dei lavoratori che guadagnano meno di $ 30.000 l'anno ha avuto un aumento, rispetto al 43% di chi guadagna $ 75.000 o più.

Le aziende stanno discernendo perché la crescita della produttività, che misura la produzione dei lavoratori, è stata lenta, dice McBride.

"Quelli con alti livelli di istruzione e talenti particolari che stanno avendo un impatto sui profitti stanno aumentando le retribuzioni", dice.

Di conseguenza, il 24% degli aumenti salariali da parte dei datori di lavoro esistenti derivava da promozioni e nuove responsabilità lavorative, rispetto al 10% dell'anno precedente. I Millennial (età 18-36 anni) avevano il doppio delle probabilità di Generazione Xers (età 37-52) e sei volte più probabili dei Baby Boomers (età 53-71) per incastrare aumenti salariali per queste ragioni.

Il 27% dei rilanci si basava sugli aumenti del costo della vita e il 37% sul rendimento, secondo il sondaggio.

Alcuni altri sondaggi condotti da società con dati di compensazione e società di software mostrano che più lavoratori ottengono aumenti. Un sondaggio di maggio condotto da Salary.com ha rilevato che oltre l'80% dei lavoratori vede aumenti salariali quest'anno, mentre un'analoga indagine di PayScale ha rivelato stipendi più grassi per una solida maggioranza di dipendenti.

Ma molte aziende stanno dando grandi aumenti ai lavoratori in forte domanda, come gli sviluppatori di software, e aumentano di poco o nulla gli altri, dice l'analista dei dati di PayScale, Chris Martin.

"Le aziende stanno diventando un po 'più sofisticate in ciò che stanno prendendo di mira", dice.

VICINO

Abbiamo una lunga strada da percorrere.