Le notizie false diffuse dal 23% degli americani, dice lo studio

Anonim

Se hai usato Internet, ci sono buone possibilità che tu abbia passato in giro notizie false. Quasi un quarto degli americani afferma di aver condiviso notizie inventate, secondo un nuovo sondaggio del Pew Research Center.

Le storie e le informazioni false sono diventate notizie vere di recente mentre permeavano il recente ciclo delle elezioni presidenziali negli Stati Uniti. All'inizio di questo mese, la polizia ha arrestato un uomo armato che è entrato in un business di Washington DC alla ricerca di rivelazioni su una cospirazione online inventata su Hillary Clinton.

"Sentivamo che valesse la pena di mettere intorno a sé alcuni dati solidi ... come si sente il pubblico riguardo a questo e al loro senso di esposizione", ha dichiarato Amy Mitchell, direttore della ricerca giornalistica di Pew e coautore del rapporto.

USA OGGI

L'uomo spara fucile nel ristorante DC al centro di teorie cospirative di finte notizie

Quasi un quarto (23%) degli americani afferma di aver condiviso una notizia falsa, secondo il sondaggio di Pew di 1.002 adulti statunitensi, condotto dal 1 ° dicembre al 4 dicembre 2016. Più di uno su 10 (14%) ha detto hanno condiviso la storia sapendo che era falso in quel momento. Ancora di più (16%), ha dichiarato di aver scoperto che la storia era falsa dopo averla condivisa.

Complessivamente, circa un terzo (32%) degli americani afferma di vedere spesso storie informative truccate online su social network come Facebook e tramite motori di ricerca.

Per una gran parte degli intervistati (63%), le notizie false creano "grande confusione" tra il pubblico sugli eventi attuali, rileva il sondaggio. Un ulteriore 24% ha detto che le notizie false causano un po 'di confusione. "Nel complesso, riteniamo che una parte consistente degli americani affermi di incontrare queste notizie frequentemente e una solida maggioranza ritiene che ciò contribuisca in modo significativo alla confusione nel nostro paese rispetto ai fatti di base connessi agli eventi attuali", ha affermato Mitchell.

Dopo le elezioni di novembre, un'analisi di Buzzfeed ha rilevato che le storie false hanno sovraperformato le notizie reali durante gli ultimi tre mesi del ciclo della campagna. La storia di Facebook più condivisa e letta in quel periodo era un falso rapporto di Papa Francesco che rilasciava una dichiarazione che approvava l'allora candidato repubblicano Donald Trump. L'amministratore delegato di Facebook Mark Zuckerberg ha dichiarato che la società prevede di reprimere le notizie false. Giovedì i nuovi cambiamenti annunciati sul social network rendono più facile la segnalazione di articoli di notizie false e avvisano gli amici di notizie che pensano siano false.

Alla domanda su chi sia responsabile della prevalenza di notizie false e della prevenzione della sua diffusione, gli intervistati hanno affermato che i social network, i politici e il pubblico hanno un carico uguale: ognuno raccoglie il risultato di oltre il 40% degli intervistati che afferma di avere grandi responsabilità .

Ma molti americani hanno anche detto che possono dire quando le notizie sono false o no. Quasi quattro su 10 (39%) sono molto fiduciosi nella loro capacità di riconoscere notizie false, mentre un altro 45% è piuttosto fiducioso.