Delta si aspetta la grande estate dall'Europa, preoccupazioni per la crescente capacità

Anonim

Delta Air Lines si aspetta profitti record dai viaggi europei quest'estate dopo un calo delle vendite transatlantiche all'inizio di quest'anno. Tuttavia, nonostante le ottimistiche previsioni estive, i funzionari di Delta hanno dichiarato che la compagnia aerea esaminerà la sua capacità a giugno di potenziali riduzioni in autunno e inverno.

Glen Hauenstein, il nuovo presidente, ha posto questa preoccupazione sull'abbondanza di voli da rivali in Medio Oriente e in Europa.

BOOKMARK : vai direttamente alla homepage di Today in the Sky

Le compagnie aeree americane si lamentano che le compagnie aeree di Emirates, Etihad e Qatar sono indebitamente sovvenzionate dai loro proprietari governativi. Ma le compagnie aeree straniere sostengono che i vettori statunitensi stanno semplicemente cercando di evitare la concorrenza godendo dei vantaggi della legge sul fallimento.

I dipartimenti degli Stati Uniti, del trasporto e del commercio stanno valutando se rinegoziare gli accordi di aviazione con gli Emirati Arabi Uniti e il Qatar. Mentre nessuna risposta è imminente alla lunga disputa, i funzionari Delta hanno detto agli investitori giovedì che è possibile una soluzione diplomatica.

USA OGGI

Delta batte le stime di profitto anche quando gli attentati di Bruxelles hanno danneggiato le entrate

USA OGGI

Delta ridimensiona la domanda "povera" nella capitale dell'Alaska

"Questa è la nostra priorità numero uno a Washington", ha dichiarato Peter Carter, Chief Legal Officer di Delta. "Abbiamo ragione di credere che il governo degli Stati Uniti farà la cosa giusta. Detto questo, perché questo è fondamentalmente un processo diplomatico, ci vorrà del tempo ".

Le compagnie aeree americane hanno anche sfidato i voli da Norwegian Air a causa di preoccupazioni sul lavoro e sulla sicurezza su come è stata organizzata la filiale a lungo raggio. La norvegese sostiene che è sicuro in attesa di una decisione degli Stati Uniti in merito alla sua applicazione per operare voli utilizzando una filiale con sede in Irlanda che godrebbe di una maggiore flessibilità di manodopera e manutenzione. Il norvegese ha detto che si espanderebbe negli Stati Uniti, indipendentemente dalla decisione finale dei regolatori statunitensi.

In tale contesto, Hauenstein ha dichiarato che le entrate transatlantiche di Delta sono diminuite del 6%, combinate con una riduzione del 3, 5% della capacità nei mesi di gennaio, febbraio e marzo, soprattutto a causa dei bassi tassi di cambio delle valute estere.

USA OGGI

Quattro domande per il prossimo CEO di Delta Air Lines

La compagnia aerea ha precedentemente annunciato che gli attentati all'aeroporto di Bruxelles il 22 marzo hanno avuto un impatto di $ 5 milioni.

Ma Hauenstein ha detto che le vendite di biglietti degli Stati Uniti verso l'Europa sono state forti e sono rimbalzate rapidamente dopo Bruxelles, e che le entrate parigine sono migliorate dopo gli attacchi terroristici a novembre. La domanda dall'Europa è stata più debole a causa dell'euro debole, ha affermato.

Per individuare le sue preoccupazioni, Hauenstein ha individuato vettori mediorientali come Turkish Airlines che hanno iniziato il servizio non-stop dall'hub di Delta ad Atlanta a Istanbul in primavera e il Qatar in volo da Atlanta a Doha.

USA OGGI

American vs. Delta: la prossima grande rivalità tra compagnie aeree degli Stati Uniti?

"Il mercato da Atlanta a Doha è meno di cinque persone al giorno, quindi avranno bisogno di riempire un po 'di flusso", ha detto Hauenstein. "Non pensiamo che avranno successo, ma questa è la capacità che affrontiamo qui a livello locale".

Inoltre, i vettori a costi ultra-bassi come il norvegese e anche la più grande concorrenza come Air Canada stanno fornendo più voli europei, ha detto.

"Quando si aggiunge tutto questo, si ottiene un aumento della capacità transatlantica nelle alte cifre singole, basse doppie cifre durante l'alta stagione estiva", ha detto Hauenstein. "Considerate le prospettive economiche per gli Stati Uniti e per l'Europa, riteniamo che la domanda crescerà nell'intervallo tra il 4 e il 5%, quindi c'è più capacità di quella che può essere assorbita dall'aumento della domanda".

Hauenstein "fiduciosamente" ha predetto che Delta avrebbe avuto "profitti record" dai voli transatlantici quest'estate. Ma poi la compagnia aerea rivaluterà.