Airbnb apporta modifiche per fermare le pratiche razziste e discriminatorie

Anonim

SAN FRANCISCO - Airbnb ha annunciato politiche potenzialmente anti-discriminatorie di vasta portata giovedì in risposta alle lamentele sul razzismo dei padroni di casa nei confronti di ospiti neri e altri ospiti di Airbnb che sono venuti alla ribalta in primavera, cristallizzandosi attorno all'hashtag #AirbnbWhileBlack.

Una modifica blocca automaticamente il calendario delle prenotazioni di un host per le date che hanno detto che un eventuale ospite non è disponibile. Si tratta di un problema che gli afro-americani e altri hanno descritto: dopo aver richiesto una prenotazione, gli viene detto che l'elenco non è più disponibile, solo per scoprire che la prenotazione è ancora disponibile quando qualcuno con una foto del profilo che mostra di essere bianco, o oscura la loro razza, chiede informazioni su di esso.

Le nuove funzionalità saranno implementate nella prima metà del 2017, ha affermato Airbnb.

USA OGGI

Airbnb bans N. Carolina ospita come account di aumento del razzismo

La società istituirà anche una nuova politica che chiama Open Doors. Un posto dove stare su Airbnb sarà trovato per tutti gli ospiti in grado di prenotare un annuncio a causa di discriminazione. Un team di dipendenti Airbnb, 24 su 7, personalizzato, pratico e appositamente formato, lavorerà con questi ospiti per assicurarsi di trovare alloggi.

Airbnb ha anche annunciato che inizierà il training anti-bias online per gli host a partire dal 1 ° novembre. Gli host che hanno completato la formazione saranno evidenziati mentre il programma si sviluppa.

La start-up di San Francisco si è mobilitata per affrontare accuse di discriminazione dopo che le denunce si sono diffuse sui social media. A giugno ha incaricato Laura Murphy, ex capo dell'ufficio legislativo di Washington dell'American Civil Liberties Union, a indagare sulla questione. Il CEO e co-fondatore Brian Chesky si è impegnato a prendere "un'azione rapida" contro il pregiudizio sulla piattaforma.

USA OGGI

Airbnb bans N. Carolina ospita come account di aumento del razzismo

USA OGGI

Airbnb assume Eric Holder per la politica anti-discriminazione

Il rapporto di 32 pagine di Murphy e le nuove politiche della società, pubblicate giovedì mattina, sono il risultato.

Alcuni gruppi per i diritti civili sostenevano gli sforzi di Airbnb.

"Una volta che #AirbnbWhileBlack ha dato voce agli utenti che subiscono discriminazioni sulla sua piattaforma, Airbnb ha risposto con una velocità, trasparenza e attenzione che è atipica tra le grandi società e le società della Silicon Valley in particolare", ha affermato Wade Henderson, presidente e CEO di The Leadership Conference sui diritti civili e umani.

Una nuova politica di non discriminazione, pubblicata anche giovedì, specifica in particolare che gli host di Airbnb non possono rifiutare un ospite in base a razza, colore, origine etnica, origine nazionale,

religione, orientamento sessuale, identità di genere o stato civile. La politica si applicherà a tutti coloro che utilizzano Airbnb a partire dall'8 settembre 2016.

Entro la fine dell'anno, agli host di Airbnb verrà ricordata la politica di non discriminazione "nei punti chiave durante il processo di hosting e di prenotazione", afferma il rapporto.

Gli ospiti possono comunque rifiutare di affittare agli ospiti in base al genere se condividono lo spazio abitativo, come una cucina, un bagno o aree comuni, con gli ospiti. Ad esempio, un ospite femminile potrebbe rifiutare di affittare una stanza nella sua casa agli uomini. Possono anche rifiutare di affittare gli ospiti con animali domestici, o agli ospiti che fumano.

USA OGGI

Airbnb arruola i leader dei diritti civili per combattere la discriminazione

La società sta anche cercando di espandere il suo programma di Instant Book. Ciò consente di prenotare alcuni annunci immediatamente, senza previa approvazione dell'ospite di un ospite specifico. Airbnb spera di aumentare il numero di inserzioni di libri istantanei a un milione entro gennaio 2017.

Foto ridotte al minimo

Airbnb ha detto che sperimenterà con la riduzione della visibilità delle foto degli ospiti nel processo di prenotazione, ma continuerà a utilizzarle per illustrare i profili degli utenti.

La pratica è radicata nel modello di "sharing economy" di Airbnb. A differenza degli hotel, che promettono un certo grado di privacy e anonimato, è marchiato come un modo per connettersi a un luogo e ai suoi abitanti.

Ma alcuni ospiti dicono che sono stati usati per discriminarli e ci sono state chiamate per eliminare le foto per minimizzare questo tipo di pregiudizi.

"Studio dopo studio dimostra che le persone hanno tutti i tipi di pregiudizi che sono sia espliciti che impliciti", e le foto possono giocare in questi pregiudizi, ha affermato Rashad Robinson, direttore esecutivo di Color of Change, un gruppo per i diritti civili con sede a New York e Oakland, Calif.

"Ecco perché la gente non ti chiede più la tua foto nelle applicazioni di lavoro", ha detto.

Una selfie Victoria Yore, 23 anni e il suo fidanzato Terrence Drysdale, 27 anni, hanno viaggiato in Islanda nella primavera del 2016. Quando la coppia è passata a questa immagine come foto del profilo di Airbnb, all'improvviso hanno iniziato a non trovare camere da affittare.

Funzionerà anche per evidenziare recensioni e informazioni sui social media su host e ospiti. I sistemi di reputazione come i punteggi delle recensioni possono aumentare la fiducia tra utenti dissimili, secondo le ricerche condotte da Airbnb e dagli esperti della Stanford University, ha detto la compagnia.

Infine, Airbnb ha dichiarato di aver creato un team di ingegneri, scienziati di dati, ricercatori e progettisti il ​​cui unico scopo è quello di sradicare i pregiudizi sulla piattaforma.

Airbnb ha promesso di lavorare per reclutare e assumere una forza lavoro più diversificata, incoraggiare più minoranze ad ospitare su Airbnb e aumentare del 10% la quantità di denaro che spende per contrattare con fornitori di minoranze, donne, veterani, comunità gay e imprese sottorappresentate storicamente zone di attività sottoutilizzate.

Mentre Colour of Change è positivo riguardo ai modi in cui Airbnb è intervenuto per affrontare questo problema, Robinson è in attesa di un'attitudine prima di pronunciarsi.